Parrocchia Sant'Antonio a Trebbia

Vai ai contenuti

Menu principale:

Due giorni di Grest a settembre:

lunedì 4 per le elementari

giovedi 7 per le medie.

Dalle 8.00 alle 17.00
con pranzo al sacco.

Giochi, laboratori e tornei.

A Sant’Antonio arrivano gli indiani: tre missionari reggeranno la parrocchia
Da Libertà del 10/8/2017 – articolo di Federico Frighi

Salvo intoppi dell’ultima ora la parrocchia piacentina di Sant’Antonio verrà retta da una congregazione di sacerdoti indiani: la Missionary Congregation of Blessed Sacrament (la Congregazione missionaria del Santissimo Sacramento). I padri indiani dovrebbero prendere servizio alla fine di settembre, così avrebbe chiesto la diocesi di Piacenza-Bobbio al superiore della Congregazione. Alla fine di settembre l’attuale parroco, don Fabio Galli, saluterà i propri parrocchiani ed entrerà nella chiesa di San Nicolò dove è stato nominato dal vescovo Gianni Ambrosio.
Il primo dei sacerdoti di origini indiane a sostituire don Galli sarà padre Joseph Nobin, che viene chiamato anche padre George o padre Giorgio. In questi mesi sta prestando servizio pastorale e liturgico nella parrocchia cittadina di San Sisto mentre in passato aveva detto messa in alcune parrocchiette, in particolare nell’Alta Valtrebbia, e prima ancora nella parrocchia cittadina di San Pietro. Ha scelto l’Italia per gli studi teologici all’Università Cattolica del Sacro Cuore. Verrà affiancato da un altro religioso indiano che ha prestato il proprio servizio pastorale e liturgico in una diocesi lombarda. Un terzo missionario indiano dovrebbe arrivare alla fine dell’anno o nei primi giorni del 2018.
Almeno inizialmente i tre Missionari del Santissimo Sacramento dovrebbero avere la cura pastorale e liturgica della parrocchia di Sant’Antonio, ma non quella amministrativa che dovrebbe essere presa in carico o da una parrocchia confinante – si è parlato dei Santi Angeli Custodi a Borgotrebbia, nella prospettiva futura di una eventuale unione – o direttamente dalla diocesi di Piacenza-Bobbio, come peraltro già è avvenuto in questi mesi per San Sisto.
La Congregazione Missionaria del Santissimo Sacramento è un istituto religioso maschile di diritto pontificio di rito siro-malabrese: i membri di questa organizzazione clericale pospongono al loro nome la sigla M.C.B.S. Venne fondato nel Kerala, in India, il 7 marzo 1933 da James Kalacherry (1892-1949), vescovo-eparca di Changacherry, assieme a tre sacerdoti. Le sue costituzioni, modellate su quelle dei Missionari di San Francesco di Sales d’Annecy, vennero approvate definitivamente nel 1962. I religiosi della congregazione si dedicano alla predicazione degli esercizi spirituali, alle attività pastorali e alla promozione umana in tutte le sue forme. La sede generalizia è ad Aluva. La congregazione annovera tra i suoi membri due vescovi, 360 preti, 175 seminaristi nel seminario maggiore e 165 seminaristi nei seminari minori. Tutti i membri sono delle zone del Kerala e Karnataka in India. Dispone di 110 Case e istituzioni in varie diocesi dentro e fuori dell’India. In Africa, Brasile, Stati Uniti, Italia, Germania, Australia, Austria, Pilippine, Canada, Svizzera e Inghilterra. In una parrocchia indiana gestita dalla Congregazione è stato allestito uno dei tre centri pilota “per la produzione di cibo sufficiente, sicuro e sostenibile” creati nel 2016 dall’Università Cattolica di Piacenza.

Domenica
17 settembre 2017
ore 16.00

Celebrazione Eucaristica
e
saluto a don Fabio
Don Fabio Galli nuovo parroco di S. Nicolò

Con atto vescovile in data 15 maggio 2017 don Fabio Galli, finora parroco di Sant’Antonio a Trebbia di Piacenza, è stato nominato parroco della parrocchia di San Nicola da Bari in San Nicolò a Trebbia, comune di Rottofreno, in seguito alla rinuncia, recentemente accettata, dell’ultimo titolare don Piero Luigi Dallavalle.


Il Consiglio Pastorale Parrocchiale, nella seduta del 16/2/2017, ha deliberato di destinare una parte dei proventi della recente festa di Sant'Antonio Abate al Comune di Castelsantangelo sul Nera (MC), piccolo paese colpito dal terremoto dell'agosto 2016, per la precisione 10.000,00 Euro.

I fondi sono detstinati alle necessità del Comune e della locale casa di riposo, duramente danneggiati,

La comunità di Sant'Antonio, tramite alcuni parrocchiani, è in contatto con il sindaco del paese.
Orari celebrazioni S. Messe

feriali ore 18,30

prefestive ore 17,00

festive ore 8,00 - 10,30
La parrocchia, attreverso il gruppo Caritas, assiste alcune famiglie in difficoltà consegnando loro, ogni tanto, una borsa viveri.
Per rendere questo servizio più sistematico e continuativo, si è pensato di organizzare una raccolta di generi alimentari non deperibili nella seconda festività di ogni mese.
Prima degli orari delle messe, una persona incaricata riceverà gli alimenti presso la porta posta a fianco dell'ingresso della chiesa.
Non è necessario portare grossi quantitativi, basta portare un pacco di pasta, una bottiglia di olio, un pacco di riso o scatolame.
Grazie

Orari celebrazioni S. Messe

feriali ore 18,30

prefestive ore 17,00

festive ore 8,00 - 10,30

Orari segreteria

martedì e venerdì

dalle 10,00 alle 11,45

Torna ai contenuti | Torna al menu